Ok, adesso parliamo seriamente

Come prevedibile il mondo degli utenti di Twitter ha reagito “di pancia” alla notizia dell’acquisto della piattaforma da parte di Elon Musk, iniziando ad accorgersi (meglio tardi che mai) del cosiddetto Fediverso, (https://it.wikipedia.org/wiki/Fediverso), che non è solo Mastodon, ma anche altre piattaforme come Friendica, Pixelfed o PeerTube.
Non è mia intenzione parlare del futuro Twitter in versione Mr.Tesla, ma del Fediverso e in particolare di Mastodon, del quale oggi su Twitter tutti si sono riempiti la bocca, nella maggior parte dei casi senza saperne nulla, ma volendo pontificare sull’argomento, nel perfetto stile che va così tanto sul social dell’uccellino azzurro.
Il concetto fondamentale del Fediverso lo potete leggere nell’articolo di Wikipedia linkato sopra e non starò a rispiegarlo qua.
Sintetizzando al massimo potremmo dire che tutto parte dall’idea della decentralizzazione, esattamente all’opposto delle piattaforme commerciali che ben conosciamo.

A partire da un protocollo, denominato ActivityPub, è stato costruito un universo di software, ognuno con caratteristiche peculiari, ma in grado di comunicare tra di loro grazie al già citato protocollo. Sia il protocollo che i software in oggetto sono rilasciati sotto licenze Open Source, permettendo quindi a chiunque di creare la propria istanza, “federandola” poi con le altre.
Si propone quindi un modello totalmente opposto a quello finora in uso, con un approccio dal basso e non dall’alto. Tutto ciò è una vera rivoluzione nel paradigma dei social media.
Mastodon, creato nel 2016 dal tedesco Eugen Rochko è il software che implementa una piattaforma di microblogging, ponendosi quindi in concorrenza con Twitter.
Da http://mastodon.it “Mastodon si descrive come la più grande rete di microblogging libera, open-source e decentralizzata del mondo. In termini più semplici, è un Twitter autogestito dagli stessi utenti.
Mastodon è un social network senza pubblicità e algoritmi, un’alternativa decentralizzata alle piattaforme commerciali, evita i rischi che un’unica azienda monopolizzi la nostra comunicazione. Chiunque può far parte di Mastodon ovvero creare una “istanza”, un sito su cui girerà il social e che collegarsi ed interagire con le altre istanze del social network.
Ancora da http://mastodon.it: Mentre Twitter è un’unica grande entità aziendale, Mastodon è più simile a un gruppo di negozi locali a gestione famigliare. Ciò significa che è necessario scegliere una “istanza” – un server che diventerà la tua casa. Niente panico! E’ ‘come scegliere la propria email, in cui è possibile comunicare con qualsiasi persona, anche se ha una mail diversa, su un sito/server diverso. E si potrà con Mastodon seguire qualsiasi persona al di fuori della istanza scelta e viceversa utenti delle altre istanze potranno seguirti.

Ora che Davide ci ha spiegato come funziona Mastodon andiamo a curiosare tra le istanze. Dal momento che ognuno può crearsi la propria istanza come potete immaginare ne potete trovare per tutti  i gusti (al momento nel mondi ci sono 3459 istanze di Mastodon (fonte: https://fediverse.party/en/mastodon/). Le potremmo suddividere per lingua e per argomento.

Le principali istanze italofone (cioè gestite da italiani e con contenuti in italiano) sono queste:

  • Mastodon Italia è la più attiva istanza italiana, la prima istanza generalista indipendente in lingua italiana, a differenza di altre realtà non è il mezzo di autopromozione politica, anarchica e movimentista e si autofinanzia solo attraverso le donazioni dei propri iscritti, è interamente autogestita dalla propria community ed è l’istanza principale degli attivisti per il free software e per l’ambiente, ospitando account ufficiali di Italian Linux Society e Fridays For Future. Promuove e partecipa attivamente ad azioni collettive in difesa della privacy quali il Privacy Pride. Di mastodon.uno ne ha parlato diffusamente la stampa, fra cui il quotidiano La Regione, su la Stampa e su La Repubblica. https://mastodon.uno
  • Sociale Network è una iniziativa dell’associazione culturale altrinformazione.net󰏌 e dell’associazione peacelink.it󰏌, è un ambiente di confronto per pacifisti, anarcolibertari, ecologisti, antimilitaristi, anticlericalisti, antirazzisti, antifascisti e ogni altro genere di persone che sogna un mondo più pulito, solidale e libero https://sociale.network/
  • Livello Segreto è un’istanza focalizzata su videogiochi, manga, anime, fumetti, libri, musica con molta pixel-art e retrogame https://livellosegreto.it/
  • Privacy Error in questa istanza si parla di privacy digitale, sicurezza su internet, software open source e informatica. https://privacy-error.it
  • Bologna.One Istanza della città di Bologna (e all’Emilia Romagna in generale) https://bologna.one
  • Tennis istanza creata con l’idea di mettere in contatto le persone con la passione per il tennis https://tennis.masto.host/

Accanto a queste ci sono alcune istanze dal contenuto fortemente politico, principalmente riferite all’area anarchica e antagonista e legate ai singoli territori:

E’ ovvio che ogni singola istanza ha i suoi amministratori e di conseguenza le sue regole. Informatevi bene prima di scegliere quella di vostro interesse, anche se è sempre possibile migrare da una all’altra.

Ultime note:

  • l’equivalente del tweet si chiama toot e la sua lunghezza è solitamente di 400 caratteri (alcune istanze come mastodon.bida.im  arrivano a 840);
  • l’equivalente del retweet si chiama boost
  • anche su mastodon è possibile bloccare e/o silenziare gli utenti. E’ possibile anche bloccare o silenziare un’intera istanza
  • su Mastodon non esiste una sol TL, ma tre, diverse per contenuto: Home, dove vedrete solo i toot di chi seguite, Local, con quelli di tutti coloro che sono iscritti alla vostra istanza e Federated, nella quale troverete tutto ciò che passa per tutte le istanze federate con la vostra
  • esistono ovviamente app per smartphone: è appena uscita quella ufficiale di Mastodon, altrimenti in ambiente Android si puà usare Tusky o Fedilab (sono una felice utente non Apple e non so su iPhone cosa esista, ma sono sicura che qualcosa ci sia)
  • se sono federate è possibile seguire su Mastodon anche piattaforme diverse: due esempi sono Friendica (ispirata a Facebook, la cui istanza principale in Italia è https://poliverso.org) e Pixelfed (ispirata a Instagram, istanza principale https://pixelfed.uno)

Spero che questo nostro articolo vi abbia chiarito le idee. Studiate e provate, chiedete ciò che non sapete, la community sarà felice di accogliervi ed aiutarvi.

Ci vediamo nel Fediverso

 

Mezza bolognese e mezza romagnola, ingegnere, mamma, moglie e tante altre cose.
Terribilmente nerd, curiosa come un gatto, cerco capire e conoscere le cose e le persone.
Orgogliosamente a sinistra da sempre.

50 anni, bolognese (come gli altri due) , informatico, geek, liberal nel senso più ampio del termine, lancio idee che non segue quasi mai nessuno (nemmeno io). Conosciuto in giro per la rete con svariate identità, non lo faccio per generare fakes ma perché soffro di personalità multipla